+39 06 5812385 info@ocd.it Iscrizione alla newsletter
Login

Teresa e Teresina: «C’est la confiance» che le unisce

Rivista di Vita Spirituale 78 (1/2024)
Autore: Iacopo Iadarola, ocd

L’esortazione apostolica C’est la confiance di Francesco sulla fiducia nell’amore misericordioso di Dio afferma in apertura che «La data della pubblicazione, memoria di Santa Teresa d’Avila, vuole presentare Santa Teresa di Gesù Bambino e del Volto Santo come frutto maturo della riforma del Carmelo e della spiritualità della grande Santa spagnola». Il presente articolo si propone di vagliare la portata di quest’affermazione ripercorrendo sommariamente i principali tratti del carisma teresiano-abulense ereditati nel magistero teresiano-lexoviense, soffermandosi in particolare sul principale tra di essi ovvero quell’attitudine all’offerta della vita, intrinseca alla fiducia nelle misericordie del Signore, cara a Teresa d’Avila: è tale attitudine ciò che è maturato e che ha fruttificato abbondantemente nell’Atto di Offerta all’Amore Misericordioso di santa Teresina, traducendo la fiducia in affidamento, l’abbandono in dono di sé quale via di santificazione universalmente accessibile (qui l’innovazione nella continuità).