+39 06 5812385 info@ocd.it Iscrizione alla newsletter
Login

L'ultima cena

Rivista di Vita Spirituale 66 (2012/3:343-357)
Autore: Giovanni Maria Tomasi

Studi

La cena di Egitto era l’anticipazione profetica del passaggio del mare, evento fondatore di tutta l’economia salvifica dell’Antico Testamento. Le parole e i gesti dell’ultima cena di Gesù fondano e realizzano sacramentalmente il Suo passaggio da questo mondo al Padre, evento fondatore di tutta l’economia o disegno eterno di salvezza, sia dell’Antico sia del Nuovo Testamento. Come la cena d’Egitto aveva un nesso teologico con il passaggio dalla morte alla vita degli israeliti, così l’ultima cena del Signore è il collegamento teologico che unisce la Sua morte alla risurrezione, entrambe apportatrici della salvezza al genere umano.Lo scopo principale dell’articolo è di analizzare l’origine prossima del memoriale cristiano, cioè l’ultima cena, il modello del sacrificio posto dal Cristo affinché noi facessimo altrettanto, eseguissimo ciò che Egli stesso aveva compiuto. Per questo saltiamo l’analisi delle diverse tradizioni dei racconti dell’ultima cena, e accogliamo le conclusioni degli studi fatti da altri.