+39 06 5812385 info@ocd.it Iscrizione alla newsletter
Login

Juan de la Cruz e gli altri

Rivista di Vita Spirituale 66 (2012/6:663-672)
Autore: Ennio Laudazi

Articoli

Lo storico P. Eulogio Pacho nel Dizionario carmelitano, Città Nuova, Roma 2008, alla voce “Giovanni della Croce” non esita ad affermare che «è stato fatto risaltare poco lo stretto vincolo tra i due padri del Carmelo teresiano nei suoi primi anni» (p. 420). E ne spiega le ragioni. Similmente P. Ennio Laudazi si è chiesto: la personalità storica di Giovanni della Croce e la sua ricchezza spirituale non sono vissute forse all’ombra di Teresa di Gesù come riformatrice o fondatrice acclamata del Carmelo? Per sopperire a un eventuale infelice offuscamento della sua immagine, l’Autore ripercorre alcune tappe della Riforma facendo risaltare a tratti l’integralità della statura umana e spirituale di Giovanni della Croce, incarnata e vissuta nella sua storia di frate e di mistico. Ne scaturisce una riflessione personale, seguendo appunto il solco della storia e della spiritualità di Giovanni della Croce come figlio spirituale di Teresa, padre del Carmelo riformato, maestro e mistagogo del Carmelo femminile e maschile con Teresa d’Avila.