+39 06 5812385 info@ocd.it Iscrizione alla newsletter
Login

Il sacrificio di Cristo nella dottrina dei padri

Rivista di Vita Spirituale 67 (2013/4-5)
Autore: Giovanni Maria Tomasi

Studi

Abbiamo visto che l’ultima cena di Cristo fu il momento in cui Egli dette forma rituale di sacrificio volontario alla Sua morte in Croce, prima che questa avvenisse visibilmente e in modo cruento. Tale rito sacramentale del sacrificio memoriale, la Chiesa, sin dal tempo degli apostoli, conserva e celebra, innestato nell’ambito di preghiere anaforiche giudaiche, e allo stesso tempo gusta, con la meditazione e la contemplazione dell’amore, unendosi alla Sua offerta. Da questo raccoglimento nacque la prima riflessione teologica sull’eucaristia. Essa fu quasi subito ricca di allegorie bibliche. I Padri applicarono la tipologia biblica alla liturgia, e il binomio tipo-antitipo ne fornisce un esempio.