+39 06 5812385 info@ocd.it Iscrizione alla newsletter
Login

Chiara Lubich; "Che tutti siano uno"

Rivista di Vita Spirituale 67 (2013/4-5:557-566)
Autore: Michel Vandeleene

Articoli

Chi è Chiara Lubich e cos’ha da dire a noi oggi? Quando, nel 1977, è stata invitata per la prima volta a prendere la parola davanti a migliaia di persone, ha parlato di se stessa come di un pennello che non sa cosa dovrà dipingere, o di uno scalpello che non sa cosa dovrà scolpire. «Così – disse in quell’occasione –, quando Dio prende in mano una creatura, per far sorgere nella Chiesa qualche sua opera, la persona non sa quello che dovrà fare. È uno strumento». È così che si vedeva ed è così che ha vissuto: all’ascolto di un Altro nel quale credeva e nelle cui mani si metteva.